Deposito atti

Modalità di deposito degli atti nei procedimenti arbitrali, pagamenti, imposta di bollo

Chiunque desideri ricorrere alla procedura di arbitrato deve far pervenire alla Segreteria della Corte per la Risoluzione delle Controversie di Curia Mercatorum (ed alla/e controparte/i) una apposita domanda scritta (art. 11.1 Regolamento med/arb)

I depositi devono essere effettuati presso la Segreteria di Curia Mercatorum, negli orari di apertura al pubblico (v. Sedi e Contatti)

NUMERO COPIE ATTI DOCUMENTI

Ex Art. 5.1 del Regolamento di Mediazione/Arbitrato di Curia Mercatorum Revisione VII del 1° gennaio 2006

Tutti gli scritti difensivi o altre memorie e la documentazione prodotta dalle parti o da terzi che intervengono nella procedura, debbono essere comunicati alla Corte:

  • in tanti originali quante sono le controparti
  • in tante copie quanti sono i mediatori o gli arbitri
    (es.: 3 copie se il Collegio è composto da tre arbitri, 1 se Arbitro Unico)
  • in una copia per il fascicolo della controversia

N.B. Ogni originale ed ogni copia devono essere muniti dei relativi allegati

PAGAMENTI

Si informa che, essendo cambiata la filiale bancaria di appoggio di Curia Mercatorum, sono altresì variati i riferimenti utili per effettuare i versamenti a mezzo bonifico, che, pertanto, andranno eseguiti come di seguito indicato

I pagamenti vanno effettuati a favore di Curia Mercatorum su c/c bancario n. 000041997500 presso Unicredit Banca S.p.A., filiale di Treviso Centro (ABI 02008 - CAB 12011 - CIN R - CIN EU 12)

Codice IBAN Coord. bancarie internazionali  IT12 R 02008 12011 000041997500

Codice BIC Swift   UNCRITM1A11

Nella causale del versamento indicare sempre il riferimento alle Parti della procedura o al numero della pratica, se noto (es. "Versamento diritti Procedura ROSSI/BIANCHI"; oppure "Versamento diritti Procedura di arbitrato N. 456/2011")

IMPOSTA DI BOLLO

Atti e documenti dei procedimenti arbitrali prodotti in originale dovranno essere in regola coll'assolvimento dell'imposta di bollo, nel rispetto della vigente normativa

Si declina fin d'ora ogni responsabilità per atti e documenti non in regola con l'imposta e prodotti nel procedimento

Le marche da bollo vanno apposte sugli esemplari originali degli atti, una ogni 4 pagine (pagina 1, 5, 9, 13, 17, ecc.)

 

 

 

  (Ultimo aggiornamento 2018/02/20)

 



Error loading MacroEngine script (file: TheCogworksCookieDirective_ShowCookieDirective.cshtml)